La biblioteca ha un patrimonio di circa 30.000 titoli, di cui alcuni rari e preziosi editi dal 1500 al 1700 (347 titoli). Sugli scaffali della biblioteca è possibile trovare anche 34 titoli delle rare edizioni in tedesco dell'arciduca d'Austria Luigi Salvatore, naturalista ed ecologista, inviso alla nobiltà del tempo, naturalista, ecologista ante litteram.

La biblioteca conserva anche 1.365 tesi di laurea relative all'etnoantropologia e 10.231 manoscritti di cui 6.898 di corrispondenti italiani e stranieri del Pitrè (fra i quali ricordiamo Verga, Capuana,De Gubernatis, etc....), 1.723 lettere di Giuseppe Cocchiara.