Dettaglio

Cataloghi interrogati: Catalogo della Biblioteca Comunale di Palermo in Casa Professa
Ricerca: Collezione = Piemme voci
 

Scheda: 20/30
  • Permalink 20
  • |
  • Simili 20
  • |
  • Scarico Unimarc 20
  • |
  • Citazioni 20
  • |
  • preferitiAggiungi a preferiti
Livello bibliografico Monografia
Tipo di materiale Testo a stampa
Autore principale Napoli, Antonella <giornalista>
Titolo Il mio nome è Meriam / Antonella Napoli
Pubblicazione Milano : Piemme, 2015
Descrizione fisica 138 p. ; 22 cm
Collezione Piemme voci
Lingua di pubblicazione ITALIANO
Paese di pubblicazione ITALIA
ISBN 9788856648157
International Article Number (EAN) 9788856648157
Sommario o abstract "Ascoltai le parole del giudice senza abbassare lo sguardo, mentre all'esterno del tribunale un gruppetto di estremisti accoglieva la sentenza e festeggiava al grido di Allah Akbar! Non sapevo di essere un simbolo, né mi importava. Pensavo soltanto a mio marito, al piccolo Martin e alla vita che cresceva dentro di me. Pensavo che sarebbero bastate due parole per uscire dall'incubo e tornare a una vita normale. Ma che non le avrei dette. Né allora né mai. Avrei sopportato qualsiasi pena pur di difendere la mia dignità e tutelare la libertà di scegliere e credere nella propria religione. Qualsiasi essa fosse." Il suo caso ha tenuto milioni di persone con il fiato sospeso. Meriam Ibrahim Ishag, una giovane sudanese di religione cristiana, è stata arrestata da un tribunale di Karthoum dopo che un parente - un perfetto sconosciuto - l'aveva denunciata per apostasia. Incarcerata incinta con il figlio piccolo, in condizioni durissime, all'ottavo mese di gravidanza è stata condannata a cento frustate con l'accusa di adulterio per aver sposato un cristiano e alla morte per impiccagione per aver rifiutato di abiurare. In catene, Meriam ha dato alla luce sua figlia. Anche per quella bambina non ha abbassato lo sguardo. Anche per lei non ha smesso di lottare. E con lei ha lottato Antonella Napoli, la giornalista italiana che ha promosso la campagna per portare il caso all'attenzione del mondo.
Titolo uniforme Il mio nome è Miriam | Napoli, Antonella
Soggetti Ibrahim Ishag, Meriam Yehya (Soggettario di Firenze)
Classificazione Dewey 305.4209624092 - DONNE. FUNZIONE E STATUS SOCIALE. SUDAN. PERSONE (edizione 21)
Nomi [Autore] Napoli, Antonella <giornalista>
Identificativo record LO11574736
Posseduto
BibliotecaCollocazioneInventarioNote all'inventarioFruizione
Biblioteca Comunale di Palermo Sezione Territoriale di PallavicinoPL 305.4209624092 NAP 0003902711 v. consultazione, prestito Servizi