De Cosmi, Giovanni Agostino
Immagine opera

De Cosmi, Giovanni Agostino

Nato il 15-07-1726 a Casteltermini (Agrigento)
Morto il 24-01-1810 a Palermo

Biografia

PEDAGOGISTA, FILOSOFO, LETTERATO

Fu un’importante figura della cultura siciliana del XVIII secolo. Studiò presso il Seminario Vescovile di Agrigento dove fu anche insegnante di eloquenza e vi introdusse, per la prima volta, lo studio della lingua italiana. Nel 1759 divenne Direttore delle scuole pubbliche di Castronovo (AG). Fu chiamato dal vescovo di Catania a reggere l’Università e il seminario come Direttore. Viaggiò a lungo per l’Europa e al suo rientro a Catania fu nominato custode della Biblioteca universitaria. Nel 1788 ricevette da Ferdinando di Borbone l’incarico di redigere il piano regolatore delle Scuole Normali Siciliane. Pur essendo un valoroso latinista De Cosmi attuò l’introduzione della lingua nazionale nelle scuole ritenendo giusto che fosse la più adatta a diffondere l’istruzione, anche nelle classi infime del popolo, e a formare negli italiani una sicura coscienza della propria nazionalità.

 

Opere

  • - I principi generali del discorso;
  • - Gli elementi di filosofia italiana e latina;
  • - Una traduzione di cento lettere scelte dal Cicerone;
  • - La traduzione dei Memorabili di Socrate;
  • - Scritti di Senofonte.

 

Bibliografia 

  • - Santo Policastro, Grandi ed Illustri Siciliani del Passato, dal VII secolo a.C. al 1968 d. C., Catania, 1968

 

 Scheda biografica curata dalle dott.sse Felice Patrizia D’Amico e Silvana Arnone